Il TRIANGOLO DELLA SALUTE

E’ la chiave che apre le porte alla consapevolezza. Partendo da questo fondamentale presupposto si può ipotizzare il corpo umano al centro di un triangolo che rappresenta, con i suoi lati, le tre strutture basilari che lo costituiscono. Questo ipotetico triangolo è dato dalla somma dei lati che, per essere equilatero, devono avere le stesse misure. Così come devono essere in armonia le tre strutture di base del corpo umano per mantenere l’equilibrio omeostatico (l’eucrasia come diceva Ippocrate) e quindi la salute.

Il primo lato del nostro triangolo, a sinistra, rappresenta la struttura corporea di base, la tipologia, la costituzione, la morfologia, più precisamente, il corpo esterno. In pratica, l’apparato locomotore con le sue caratteristiche fisiche, ossa, muscoli, articolazioni ed i conseguenti atteggiamenti posturali. Questo è il lato più visibile ed appariscente anche dall’esterno. Se ci sono delle alterazioni, ad esempio genetiche o di natura traumatica sul piano fisico, queste sono immediatamente riscontrabili ad una prima generale osservazione da chiunque. È solitamente il lato di cui si occupa il classico personal trainer che esaurisce il proprio lavoro fermandosi a questo livello.

Ma mancano ancora due fondamentali aspetti per definire una completa anamnesi di Naturopatia Olistica. Il secondo lato, a destra, rappresenta la parte organica interna, il corpo com’è dentro al suo involucro, con tutti gli apparati e le funzioni biochimiche. Di questo lato fanno parte, oltre a tutti gli organi, la circolazione e le varie secrezioni, soprattutto quelle ormonali. Sotto questo aspetto un ruolo preponderante per la nostra salute spetta all’intestino. Le alterazioni che possono presentarsi su questo lato sono già meno visibili dall’esterno in quanto le sue manifestazioni esteriori sono interpretabili solo da esperti della salute che ne sanno osservare i segni riflessi. Gran parte del programma di formazione si svolgerà a questo livello. Il terzo lato, la base d’appoggio del triangolo, rappresenta la mente dell’uomo, la componente psicologica in tutti i suoi aspetti. Di questo lato fanno parte i pensieri, le emozioni, il carattere, le sensazioni ma anche il vissuto personale e le esperienze che hanno segnato la personalità dell’individuo. Alla base del triangolo si collocano in particolar modo le intenzioni, soprattutto quelle di voler migliorare la propria condizione, senza le quali ogni tentativo volto a correggere la salute da parte di un qualsiasi operatore esterno, naturopatico o no, andrà miseramente a fallire. Quest’ultimo lato è il meno visibile dall’esterno anche da un occhio esperto. Ogni essere umano, purtroppo, tende a celare questa caratteristica dietro una maschera comportamentale che non lascia trasparire messaggi visibili all’esterno. Naturalmente, essendo la base del triangolo su cui si costruisce tutto il resto, questa parte riveste un ruolo determinante nel momento in cui si presenta l’esigenza di avere un approccio naturopatico volto a risolvere o perlomeno a migliorare uno o più sintomi presenti sugli altri lati del triangolo. Il concetto che emerge da questa rappresentazione del corpo umano viene spiegato molto semplicemente applicando le regole geometriche al nostro triangolo equilatero.

Fintantoché tutti e tre i lati del triangolo saranno equamente rappresentati vi sarà l’equilibrio omeostatico ed il corpo sarà in armonia con le sue funzioni strutturali ed organiche coordinate da una mente lucida ed efficiente. Nel momento in cui, per un qualsiasi motivo, un lato perderà energia vi sarà uno squilibrio che giocoforza andrà ad influenzare negativamente gli altri due segmenti. Detto questo appare chiaro che se un lato del nostro triangolo si è modificato anche gli altri due ne son stati penalizzati. Quindi, qualunque rimedio, sia esso naturale che chimico, non potrà che funzionare solo in parte, se mirato ad un sintomo che si presenta solo su di un lato del triangolo. Ecco perché è importante la preparazione olistica del Wellness Personal Trainer che osserva gli squilibri a 360° ed è in grado di consigliare non solo un rimedio momentaneo ma un percorso mirato nello stile di vita che punta all’eliminazione della causa che ha prodotto il disturbo. Una Indagine

Biomorfologica Posturale iniziale, argomento cardine dell’Accademia, in questo caso ed in migliaia di altri disturbi, permetterebbe di scoprire le reali cause del disturbo e da quale lato del triangolo è iniziato. Dopodiché sarà necessario agire su tutti e tre i lati del triangolo, consigliando il percorso terapeutico più mirato e personale, per far si che la causa scompaia definitivamente e si ristabilisca l’equilibrio della salute. Solo in questo modo, affrontando il problema in maniera olistica, si potrà risolvere il disturbo e ritrovare la salute e la serenità. Il compito del Wellness Personal Trainer è proprio quello di conoscere ed analizzare tutti gli aspetti di ogni individuo per prospettare insieme al cliente un percorso terapeutico mirato e personalizzato, nella piena consapevolezza della salute.

Eros Zannoni

Torna a Therapeia

CENTRO DI RICERCA KY DI LUCA BENELLI 
Via Chiaramonti, 12 (interno 7) - 47521 CESENA (FC) tel. 340 3752985 - www.centrodiricercaky.it
C.F BNLLCU71B16I304H - P. IVA 03408570400
facebook-centro-ky-anews-centro-di-ricerca-ky

Questo sito utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza navigazione sul sito. Per informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra politica sulla privacy.

Se continui la tua navigazione di questo sito, significa che stai accettando i cookies in esso contenuti.